fbpx

A Dangerous road, Mr. Bond!

Realp and Furka Pass

A dangerous road, Mr. Bond!


The destination I am accompanying you to today is one of the most beautiful streets in the world and so exciting to be included in one of the most viewed films in film history: Goldfinger, 1964, the third episode of the long and successful series of Agent 007 this time interpreted by a masterful Sean Connery to the best of his form.

Let’s take the road section that interests us, leaving the Gotthard pass behind us and descending towards the north towards Hospental, a charming village with a typical mountain appearance. Here we take a detour to the left and we find ourselves on the path used in the film, in the scene in which Bond gets rid of Tilly Manderson by cutting off the car’s tires.


After Hospental in a few kilometres you reach Realp, located in the Ursera Valley at the foot of the road that leads to the Furka Pass. This tiny town is characterized by the presence of an important station, along the Furka-Oberalp railway and terminus of the Dampfbahn Furka-Bergstrecke. Here you can load the car on the train shuttle to the French side of the mountain. Realp is also a ski resort specialized in biathlon and hosts competitions of this sport specialty. The parish church of the Holy Cross has been present since 1448 and was rebuilt and renewed at the end of the 1800s. As in all Swiss communities, the original families of the area are part of the municipality and take care of the maintenance of the goods present in the municipal boundaries. The path called “Hurschner Hőhenweg” runs between Hospental and Realp with splendid views of the road and the Furka steam railway, where you will find alpine flowers, streams and small lakes. Unmissable.


After Realp, towards the Furka pass, the road becomes narrow and difficult, presenting a series of serpentine hairpin bends that climb the mountain. There are no barriers to road limits, so you need to be careful about driving to avoid the worst. This stretch of road, impressive for its sheer drop over the valley floor, is also in the film.


About 5 km. after Realp on the left you will fine a boulder with the red sign “Kil 47” near a place where you can leave the car and walk on a narrow path that will take you to the place of a stream: here you will find yourself in the place where Bond observed the attempted murder by Goldfinger against Tilly Masterson and where the Rolls Royce was parked, place from which Oddjob and Bond got off for a stop with the intention of buying fruit from a seller.


Continuing of the Furka road you will find other places where some scened from the film starring Golfdinger with his Rolls Royce and Bond with the legendary Aston Martin were filmed during their journey in the Swiss Alps, for example the Furka Pass Hospice.
The pass is set at 2,420 m. above sea level, offers a splendid view of the Gotthard Massif and the Orsera Valley and connects the canton of Uri with the Valais. Descending after the pass on the Swiss French side, you will find the Hotel Belvedere on a narrow curve, where you can refresh yourself and visit the cave of the Rhone Glacier.

Let’s meet in the next episode, Mr. Bond, with a new destination that concerns you.

Una strada pericolosa, signor Bond!


La destinazione a cui vi accompagno oggi è un tratto stradale tra i più belli al mondo e talmente entusiasmante da essere riportato in uno dei film più visti della storia cinematografica: Goldfinger, 1964, il terzo episodio della lunga e fortunata serie dell’agente 007, questa volta interpretato da un magistrale Sean Connery al meglio della sua forma.

Prendiamo il tratto stradale che ci interessa, lasciandoci alle spalle il passo del San Gottardo e scendendo verso nord verso Hospental, incantevole paese dall’aspetto tipico montano. Qui imbocchiamo una deviazione a sinistra e ci troviamo sul percorso utilizzato nel film nella scena in cui Bond si libera di Tilly Manderson tagliandole le gomme dell’auto.
Dopo Hospental in una manciata di chilometri si raggiunge Realp, situata nella valle Orsera ai piedi della strada che conduce al passo del Furka. Questa minuscola cittadina è caratterizzata dalla presenza di una stazione importante, lungo la ferrovia del Furka-Oberalp e capolinea della Dampfbahn Furka-Bergstrecke.
Qui potrete caricare l’auto sul treno navetta per la parte francese della montagna. Realp è inoltre stazione sciistica specializzata nel biathlon ed ospita gare di questa specialità sportiva. La chiesa parrocchiale della Santa Croce è presente dal 1448 e fu ricostruita a fine 1800. Come in tutte le comunità svizzere le famiglie originarie del luogo fanno parte del comune patriziale e si curano della manutenzione dei beni presenti nei confini comunali. Tra Hospental e Realp si snoda il sentiero denominato “Hurschner Hőhenweg” con splendide vedute sulla strada e la ferrovia a vapore del Furka, per cui troverete fiori alpini, ruscelli e piccoli laghi. Imperdibile.
Dopo Realp, in direzione verso il passo del Furka, la strada diventa stretta e difficoltosa, presentando una serie di tornanti a serpentina che si arrampicano sulla montagna. Non sono presenti barriere ai limiti stradali, per cui bisogna essere attenti alla guida per evitare il peggio. Questo tratto stradale, impressionante per la vista a picco sul fondo valle, è anche nel film.
Circa 5 km. dopo Realp sulla sinistra troverete un masso con la scritta rossa “Kil 47” nelle vicinanze di un posto dove potrete lasciare l’auto e proseguire a piedi su un sentiero stretto che vi porterà al luogo dove incontrerete un torrente: qui vi troverete nel luogo dove Bond osservava il tentato omicidio da parte di Goldfinger nei confronti di Tilly Masterson e dove era parcheggiata la Rolls Royce da cui scesero Oddjob e Bond per una sosta con l’intenzione di acquistare della frutta da un venditore.
Continuando sulla strada del Furka troverete altri luoghi dove vennero girate alcune scene del film con protagonisti Goldfinger con la sua Rolls Royce e Bond con la leggendaria Aston Martin durante il loro viaggio nelle alpi svizzere, ad esempio l’ospizio del passo del Furka.
Il passo è posto a 2’420 m. di altitudine, offre una splendida vista sul massiccio del Gottardo e la Valle Orsera e collega il canton Uri con il Vallese. Scendendo dopo il passo sul versante francese troverete su una stretta curva l’Hotel Belvedere, presso cui potrete ristorarvi e visitare la grotta del ghiacciaio del Rodano.


Alla prossima puntata, Mister Bond, James Bond, con una nuova destinazione che la riguarda.

Archivi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *