fbpx

The Godfather, Savoca

Savoca, Sicilia

The Godfather

When Francis Ford Coppola reached Piazza Fossia in Savoca he realized that he had found the right place for some shots of his film THE GODFATHER. This small town, perched on a hill had struck the movie director precisely because of its peculiarity of a suitable place to resemble a Sicilian village of 1940 during the film, carried out in the 70s.


Even today the place seems to stand still in the aspect of the second half of the twentieth century and this is the reason why Corleone (Palermo area) was discarded as too modern, and Motta Camastra, Forza d’Agrò, Acireale and Fiumefreddo di Sicilia were preferred, with Palermo and Savoca, which is one of the most beautiful towns in Sicily. Authentic and still far from modernity and even small, with about fifteen churches, the remains of ancient noble palaces, including Palazzo Scarcella (17th century, almost collapsed), and a synagogue this destination will enchant you. Like all destinations in Sicily, history spans centuries and paths.


On Piazza Fossia you will find the famous Bar Vitelli, which is a small museum of traditional Sicilian objects and in front, on the terrace that will offer you a wonderful view of the sea below, a statue dedicated to Coppola in thanksgiving for what he did for the town.
The Godfather has been awarded as the best film in the history of cinema several times, and in the long and complicated history of the family of don Vito Corleone, visiting Savoca you will be taken back to the wedding of Michael (played by a young debutant Al Pacino), son of don Vito Corleone (Marlon Brando) with the beautiful Apollonia Vitelli (Simonetta Stefanelli).


Distributed in 1972 and realized after years of problems related to interests and changes in the plot written by Mario Puzo, the film had an overwhelming global success, so much so that it became a real saga and gave great benefits to the careers of the actors involved and to Paramount Pictures, that came out of a difficult economic situation. Having surpassed the Gone with the Wind record, it is the most watched film in the world. Much of the success came from the decision of the director of photography Gordon Willis, who at first sketched a no to the participation, but who was later convinced by Coppola, deciding to resume using the tableau format, that is giving each scene the effect of a picture with shadow play and low light levels, giving a psychological imprint to the scenes.
Still considered a cult film, although criticized for the bad light describing part of the Mediterranean mentality, the Godfather remains a milestone in the history of cinema and visiting Savoca will take you close to the set.


With sicilyexcursions.com you will be able to organize your visit to Savoca and the other neighboring countries, home of the Francis Ford Coppola set. You will also be accompanied by expert guides, who will introduce you to this magnificent corner of Sicily.
For a perfect stay I suggest Casa Turchetti, Sala dei Gracchi 18/20, in the heart of Taormina, a luxury B&B offering rooms dedicated to musical themes, having been the home of the musician Turchetti and place of his music school.

How to get there:
 Airport: Catania (CTA), in car of bus = about 1 hour.

Il padrino


Quando Francis Ford Coppola arrivò in piazza Fossia a Savoca capì di aver trovato il luogo adatto per alcune riprese del suo film IL PADRINO. Infatti, questo piccolo paese arroccato su una collina aveva colpito il regista proprio per la sua peculiarità di luogo idoneo ad assomigliare a un paese siciliano degli anni ’40 durante le riprese svolte negli anni ’70.

Ancora oggi il luogo sembra fermo all’aspetto della seconda metà del Novecento e questa è la ragione per cui venne scartata Corleone, in provincia di Palermo, troppo moderna, e vennero preferite Motta Camastra, Forza d’Agrò, Acireale e Fiumefreddo di Sicilia, con Palermo e Savoca, che è uno dei borghi più belli di Sicilia. Ma autentico e ancora oggi lontano dalla modernità e seppur piccolo centro, dotato di una quindicina di chiese, resti di palazzi nobiliari antichi tra cui Palazzo Scarcella (del XVII secolo, quasi crollato) e una sinagoga. Come tutte le destinazioni di Sicilia la storia attraversa i secoli e i sentieri.
Sulla Piazza Fossia troverete il famoso Bar Vitelli, che è un piccolo museo di oggetti tradizionali siciliani e di fronte, sulla terrazza che vi offrirà una stupenda vista sul mare sottostante, una statua dedicata a Coppola in ringraziamento di quanto fece per il paese.


Il Padrino è stato pluripremiato come miglior film di tutta la storia della cinematografia più volte, e nella lunga e complicata storia della famiglia di don Vito Corleone, visitando Savoca verrete riportati al matrimonio di Michael (interpretato da un giovane esordiente Al Pacino), figlio di don Vito Corleone (Marlon Brando) con la bellissima Apollonia Vitelli (Simonetta Stefanelli).


Distribuito nel 1972 e realizzato dopo anni di problemi legati ad interessi e cambiamenti sulla trama scritta da Mario Puzo, il film ebbe un successo mondiale travolgente, tanto da diventare una vera e propria saga e regalando grandi utili alle carriere degli attori coinvolti e alla Paramount Pictures che usciva da una difficile situazione economica. Avendo sorpassato il record di Via col vento, è il film più visto al mondo. Senza dubbio gran parte del successo venne dalla decisione del direttore della fotografia Gordon Willis, che in un primo tempo abbozzò un no alla partecipazione ma che fu poi convinto da Coppola, decidendo di riprendere utilizzando il formato tableau, cioè dando ad ogni scena l’effetto di un quadro con giochi d’ombre e livelli di luce bassi donando un’impronta psicologica alle scene.
Considerato ancora oggi un film di culto, seppur criticato per la cattiva luce con cui si descrive parte della mentalità mediterranea, Il Padrino resta una pietra miliare nella storia del cinema e visitare Savoca vi porterà vicino al set.


Con sicilyexcursions.com potrete organizzare la vostra visita a Savoca e agli altri paesi vicini sede del set di Francis Ford Coppola. Inoltre avrete l’accompagnamento di guide esperte che vi faranno conoscere questo magnifico angolo di Sicilia.
Per un soggiorno indimenticabile suggerisco Casa Turchetti, sala dei Gracchi 18/20, nel pieno centro di Taormina, luxury B&B che offre camere dedicate a temi musicali, essendo stata dimora del musicista Turchetti e sede della sua scuola di musica.

Come arrivare:
 Aeroporto: Catania – CTA (circa un’ora in auto o pullman)

Archivi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *