fbpx

Dritte di viaggio aereo ecc.

Edgarda Lepori

Edgarda Lepori

Dritte di viaggio aereo ecc.

Al fine di permettere un notevole risparmio ai consumatori nel settore del viaggio e del trasporto aereo in particolare, la ARC (Airlines Reporting Corporation) e la piattaforma di viaggi Expedia Group hanno collaborato per il quinto anno all’allestimento di un rapporto sulle iniziative possibili e i consigli adatti ai viaggiatori riguardo ai momenti più adatti alla riservazione di voli e alloggi turistici.
Ne è uscito un comunicato stampa che mette in evidenza cinque piccole regole atte a migliorare la resa delle prenotazioni ed una gestione più semplice ed efficiente indirizzata ai viaggiatori seriali.
La prima regola che Travel Pricing Outlook ci indirizza a seguire tratta la prenotazione dei voli. A questo riguardo sembra che sia consigliabile prenotare i propri spostamenti almeno tre settimane prima della partenza: la ragione sta nel fatto che, inevitabilmente, più si avvicina la data del viaggio, più i costi delle economy e premium class tengono a salire notevolmente. Tra l’arrivare all’ultimo momento, col conseguente rischio di non trovare posto o di pagare un prezzo esorbitante, e prenotare troppo in anticipo, la giusta via di mezzo delle tre settimane in anticipo vi darà la certezza di trovar posto a buon prezzo.
La seconda regola è un’autentica sorpresa: a quanto pare prenotare un volo durante un fine settimana, e non durante la settimana, può darvi occasione di risparmiare il 20% della quota volo e udite, udite, prenotare la domenica può invece farvi risparmiare il 36% del prezzo. Si riporta che i giorni della settimana che dovrete evitare per poter usufruire di un buon costo sono i giovedì e i venerdì. L’unica eccezione di questa regola è la Nuova Zelanda dove il giovedì invece è giornata ideale. Agli antipodi quindi si ragiona al contrario 😊
Parliamo ora delle prenotazioni alberghiere, di cui Expedia dà opportunità assieme ai voli: i viaggiatori furbi troveranno i prezzi migliori durante il venerdì. Non fatelo la domenica, è la giornata peggiore.
Non poteva mancare una chiara indicazione dei giorni migliori nei quali viaggiare: partire il giovedì o il venerdì può far risparmiare circa il 10% sui costi del volo. Evitate di partire la domenica, a causa dei prezzi più elevati.
Inoltre, includere un sabato notte nei vostri soggiorni potrà farvi risparmiare il 25% in confronto a un viaggio con rientro anticipato prima del sabato, quindi restare un po’ più di quanto previsto per un viaggio di un fine settimana potrà sicuramente rendervi più felici e vi darà un piccolo risparmio. La rotta Londra-New York è un classico esempio di questo caso, in quanto il costo aereo del ritorno può essere dimezzato grazie alla permanenza del sabato sera.
Da viaggiatrice assidua, posso testimoniare, riguardo ai voli non-stop, che non sempre questi costino molto rispetto a quelli che includono diverse tratte e fermate.
Altro punto interessante: saper prenotare dei voli al momento giusto include una conoscenza delle regole dei surplus di prezzo per poter portare dei bagagli con sé, cosa che succede con certe compagnie aeree… potrebbe essere una brutta sorpresa e rovinarvi il viaggio.
Attenzione anche ai periodi in cui il costo del carburante subisce degli importanti rialzi: quel momento purtroppo, per giorni e settimane sarà il peggiore per organizzare un viaggio.
Infine pongo l’attenzione sul fatto che prenotare volo e soggiorno sulle varie piattaforme di viaggio (expedia, e-dreams, ecc.), per il solo fatto dell’abbinamento vi darà ottimi sconti.
Insomma, viaggiate, viaggiate, ma ponderate tutto con calma.

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *