fbpx

Milano, Porta Nuova

Milano, Porta Nuova

A new Skyline

As many other urban metropoli in the world as Barcelona, or New York, Milano is building a futuristic area with modern architecture. Porta Nuova is a strong desire of the new municipal management, and the degraded and decommissioned ground of the Garibaldi, Isola and Varesine is today connection to the centre of the city (Duomo, Teatro alla Scala, via Montenapoleone) with a pleasant walk 1 km. long.

The new district offers commercial and housing solutions of great value. Between the pedestrian area and the  you will reach residential housing area, hotels, shopping centres, commercial and institutional representations, giving life to a new city in the city’s heart.

No doubt, the big visual impact is the view of the skyscrapers, including the Torre Unicredit (231 meters, 35 floors) and the Bosco Verticale (iconic structures of 110 and 80 meters), contoured by older buildings and new ones under construction or renewed. Cranes are everywhere, constructions are open.

Narrow in the walls of the Unicredit Tower is the Piazza Gae Aulenti, new social point of meeting for business men and residents, the building’s profile illuminated by the strong natural light reflex coming from the silver tower on the water games of the new fountains.

Around the buildings a serpentine of lanes and alleys with a recent installation of trees. The garden (under construction too) is founded on a ten hectares ground and will be planted with 450 trees and 90’000 types of plants, surrounding a 5 kms. Cycle path named Biblioteca degli Alberi (Tree Library) and will be inaugurated during October 2019.

Nowadays Milan is intensely living another big project, the reopening of the Navigli (water lines travelled by boats inside the city). This will take a next post in the blog as next subject.

Milano will return a liveable city on a human scale, with more green and futuristic spaces, without forgetting past times.

How to get there:

  • Airport: Milano Malpensa and Linate Airport in proximity with connections to Central Station.
  • Car: all Italian motorways from north, west, east and south bring you to Milano
  • Train: connections with north, west, east and south Italy

 To be seen:

  • Piazza del Duomo, Galleria Vittorio Emanuele and via Montenapoleone/via della Spiga area for shoppint
  • Cenacolo Vinciano: Leonardo Da Vinci affresco L’ultima Cena
  • The Navigli, water town of Milano city
  • Brera Picture Gallery
  • The Sforza Castle
  • Antiques Market

Una nuova Skyline

Come Barcellona, New York e molte altre metropoli urbane del mondo, finalmente anche Milano si sta dotando di uno spazio dall’aspetto futuristico ed architettonico moderno. Per Porta Nuova, fortemente voluta dalla nuova gestione comunale, si è scelto il territorio in precedenza degradato e dismesso dei quartieri Garibaldi, Isola e Varesine, che oggi sono collegati al pieno centro (Duomo, Teatro alla Scala, via Montenapoleone) con una piacevole passeggiata di poco più di un chilometro.

Il nuovo quartiere offre soluzioni abitative e commerciali di grande pregio. Tra le aree pedonali e le aree verdi avrete accesso a zone abitative residenziali, hotel, shopping, commerci e rappresentanze istituzionali che formeranno una nuova città nella città.

Ma indubbiamente, il grande impatto visivo è la vista dei grattacieli tra cui spiccano la Torre Unicredit (231 metri, 35 piani) e il Bosco Verticale (strutture iconiche di 110 metri e 80 metri), contornati da costruzioni più antiche, ma altrettanto importanti, e da nuovi palazzi in costruzione. Le gru sono dappertutto, qui è un cantiere aperto.

La Torre Unicredit contiene al suo interno, nel piano terra, la piazza dedicata a Gae Aulenti, che è diventata luogo d’incontro sociale e destinazione dei pomeriggi della Milano bene, in un profilo illuminato dalla luce naturale riflessa dall’alto delle torri argentate sui giochi d’acqua delle nuove fontane.

Attorno ai palazzi una serpentina di viottoli e vialetti ravvivati da piante installate recentemente. Il giardino è in lavorazione su un terreno di 10 ettari e prevede l’installazione di 450 alberi e 90’000 tipi di piante, a contornare un percorso ciclabile di 5 chilometri. Verrà chiamato la Biblioteca degli Alberi e sarà inaugurato a ottobre 2019.

In questo periodo Milano sta lavorando intensamente anche a un altro progetto, la riapertura dei Navigli in più fasi che farà ritornare alla luce le antiche vie navigabili. Dedicherò a questo tema un post a parte.

Nei progetti quindi si terrà a far diventare (ritornare) Milano una città vivibile a misura d’uomo, e con più verde inserito in spazi futuristici, senza per questo dimenticare il passato.

Come arrivare:

  • Aeroporto: Milano Malpensa e Linate a mezz’ora dalla città con comode connessioni via treno
  • Auto: tutte le autostrade italiane portano a Milano da nord, sud, est ed ovest Italia
  • Treno: connessioni per il resto di Italia da tutte le stazioni di Milano

 Altro da vedere:

  • Piazza del Duomo, Galleria Vittorio Emanuele e zona Montenapoleone/via della Spiga per lo shopping
  • Affresco dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci presso il Cenacolo Vinciano
  • I Navigli della città d’acqua di Milano
  • Pinacoteca di Brera
  • Castello Sforzesco
  • I mercatini di antichità

Archivi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

One Comment

  1. Laura

    è molto interessante questo articolo su Milano, spero approfondirai coi Navigli.
    ciao
    Laura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *